venerdì 8 maggio 2009

Sono qui per reclutarvi tutti. Ma non pretendo che prendiate un aereo


Il 17 Maggio del 1990 l'Organizzazione Mondiale della Sanità, agenzia per la salute dell'Onu, considerata la totale assenza di fondamento scientifico alla base dell'inserimento, cancellava l'omosessualità dagli elenchi delle malattie mentali.
Il 17 Maggio 2005 grazie all'iniziativa di uno studioso francese, veniva proclamata la prima Giornata Mondiale contro l'Omofobia.
Il 16 Maggio 2009, per la prima volta Cagliari vedrà manifestare i sardi contro qualunque tipo di violenza, sia fisica che psicologica, ai danni delle persone omosessuali e transgender.
Il gruppo dell'evento su Facebook conta al momento 106 partecipanti confermati. E sappiamo quanto si possa contare sul tasto “conferma partecipazione” di Facebook.
Se ci ritroveremo in quattro a sfilare in corteo daremo l'impressione, a chi già lo pensa, che il problema dell'omofobia non sia poi tanto rilevante in Sardegna. Gli episodi di cronaca e la nostra riluttanza a vivere da omosessuali alla luce del sole dimostrano invece che così non è.
Pertanto:
Sardi e turisti cuntinentalis presenti sull'Isola, in qualunque variante del comportamento sessuale umano vi riconosciate, siete tutti reclutati per la giornata di Sabato 16 Maggio a Cagliari. Concentramento in Piazza Garibaldi alle ore 17,30.

4 commenti:

the_frog ha detto...

Damit. Io ci sono col sentimento :°

etwas ha detto...

io ci serei volentierissimamente, che anche il giorno del mio compleanno;__;

Geco(l'amica della rana) ha detto...

lo so lo so, voi siete giustificate! ma aiutatemi a trovare qualcuno

Geco(l'amica della rana) ha detto...

2000 presenze alla manifestazione di ieri! tra cui genitori etero con annessi bambini, un delizioso gruppo di vecchietti dietro lo striscione del social forum e diverse coppiette di ragazze che ogni 100 metri si prendevano una pausa dalla marcia per limonare! abbiamo preso anche gli applausi dei turisti in via roma! il loro benvenuti in Europa, immagino. Per Cagliari è stata decisamente una bella sorpresa.