mercoledì 4 novembre 2009

Il circo è in città, anzi a Cinecittà


Venghino signori, più gente entra, più bestie si vedono. E il circo del Grande Fratello quest'anno propone non uno, ma ben due animali rari direttamente dal misterioso e lontano mondo lgbt. Dopo Silvia, la ex trans mtf (entrata già operata) dell'ottava edizione, che nonostante le pruriginose intenzioni degli autori pare fosse riuscita ad uscirne bene, e Siria, la lesbica che l'anno scorso dichiarava di essere l'uomo della coppia che paga al ristorante, quest'anno al GF10 si fa l'en plein, o almeno si tenta. Dopo giorni di toto trans sul nome del concorrente female to male (stavolta non operato), gli autori hanno infine spedito Gabriele nato Elettra, magazziniere e moto-munito, a far compagnia a Maicol, già nella casa in quota gay dichiarato.
Ma c'è un problema cari signori, la carta gay non ce l'avete ancora, non potete completare la scala con questo mazzo.
Quando ho visto per la prima volta Maicol in una puntata di Blob mi sono infastidita non poco. Avevo letto del bagaglio di problematiche in dotazione obbligatoria per un omosessuale che va in tv: orfano di madre dall'età di 8 anni, vive col padre che non sa di lui, indice di un difetto di comunicazione in famiglia non da poco vista l'estrosità del ragazzo. La scenetta riportata da Rai3 lo ritraeva isterico in mezzo ad un gruppo di machi che gli avevano rapito il pupazzo di Pimpi (sorvoliamo). La voce artefatta per emulare una sorta di Paris Hilton, le forcine tra i capelli e le mosse, diciamo che non rappresentavano al meglio l'omosessualità maschile, ecco. Poi è saltato fuori un video in cui il ragazzo, impacciatissimo e quasi spaventato dal termine gay che tratteneva in punta di lingua, dimostra ai coinquilini di conoscere bene la differenza tra un gay e un uomo che si sente donna, ammettendo di appartenere alla seconda categoria. E il fastidio nei suoi confronti è improvvisamente scomparso. Non mi posso accanire contro di lui per l'immagine che diffonde dopo averlo sentito dire “Mi sento come lei però in questo corpo, quando io mi guardo allo specchio non vedo lei, vedo me e non è una bellezza..anzi, è proprio uno schifo”. Come scrive il direttore di Gay.it nella lettera aperta agli autori del Grande Fratello, semplicemente Maicol non rappresenta gli omosessuali. C'è dietro molto di più, sicuramente parecchio di non risolto, ma non è omosessualità. Lui non ha nessuna responsabilità nei nostri confronti se un pubblico già ignorante viene ulteriormente confuso, ma chi l'ha buttato sotto il tendone per far ridere i teleconsumatori, spacciando un animale per un altro, si.

16 commenti:

Barbara ha detto...

raccapricciante

sarà stato segnalato dal vaticano.

E se il GF fosse stato girato a Milano? Sarebbe cambiato qualcosa? Forse sì (a giudicare da questo http://www.wired.it/news/archivio/2009-02/23/current-tv-la-scomoda-verita.aspx )

ju ha detto...

ma ancora peggio del baraccone tirato su dagli autori del gf d quest'anno (anche tutti gli altri personaggi son davvero piu personaggi che persone), é il contorno d trasmissioni, finestre dedicate e opinionisti. Oggi ho girato per un attimo su pomeriggio5 e ho avuto un conato d vomito. Ma forse é quello che il pubblico s aspetta (e forse merita).

indyeuge ha detto...

...

I froci catodici sono un immagine rassicurante per il grande pubblico. I gay sono "carini" e "sensibili", però tutti delle mezze checche che si affannano intorno a capelli, pizzi, merletti, tende, cuscini, profumi, vestiti. Mai vicini di casa e meno che mai parenti.

Geco(l'amica della rana) ha detto...

i froci catodici..... :)

The Ant ha detto...

Uff.
Il post è ben fatto.
L'argomento merita.
Però io è un pezzo che aspetto di sapere se (anche quest'anno) state seguendo X-Factor. Dove le (diciamo così) tematiche glbt hanno una piega completamente diversa. Pare. Ieri un mezzo coming out con tanto di raimbow cacciato dentro una scenografia da Tomassini. Piuttosto leggibile, anche se non 'urlato'...
Il GF non lo guardo, non ci riesco. Prorpio per quello che hai scritto benissimo tu: il circo no, c***o!! Il circo no! Non mi piace manco quello vero... figuriamoci.
Qualunque altra cosa, quindi, ma il GF no. Nemmeno se c'è una ricchissima rappresentanza, a quanto pare di transgender.

Ciao e buona giornata!

Etwas ha detto...

lo seguiva giorgia, l'anno scorso però. io l'ho visto di sfuggita ieri, in effetti la bandiera dietro un po destava sospetti...

The Ant ha detto...

Bè. Diciamo che questa Sofia aveva voluto dare un taglio completamente 'nuovo' al testo di "Nessuno mi può giudicare" di Caterina Caselli. Che nel Sanremo del '68 (mi pare) stava a raccontare di certo spirito ribelle dei giovani. Ieri sera voleva dire proprio questo: cari i miei bacchettoni, io mi piaccio così (lesbica, perché questo è) e se non vi piace, peggio per voi.
Quando (più tardi nella puntata) la stessa Sofia ha cantato "Fiori rosa fiori di pesco" di Battisti senza volgerla nella - diciamo così - versione 'etero' e lo ha fatto con ESTREMA passione... a me pareva di stare a guardare una scena di un episodio di TLW, con lei che bussa alla porta della sua amata che però è tornata dal marito...
Notevole. Ti assicuro.
Ma ti sto SPOSTANDO tutto il thread altrove, porcapaletta!!
Scusa, Etwas!

Barbara ha detto...

Il problema è che la televisione orientata al grande pubblico deve produrre personaggi in cui il grande pubblico deve potersi riconoscere, che deve poter accettare, che devono rispecchiare le loro convinzioni. La televisione orientata al grande pubblico non deve far crescere, non deve stimolare il pensiero, non deve guidare. Deve solo fare audience immediata per far vendere immediatamente prodotti.

Lo sappiamo dai tempi di Mike Bongiorno, dai tempi in cui Umberto Eco ce l'ha spiegato nella sua fenomenologia (di Mike Bongiorno).

ju ha detto...

io guardo con passione x factor...
Sofia aveva chiesto a skin d sposarla ahahah
Mah, non la riesco a inquadrare bene sta fanciulla

Federica/p.a. ha detto...

Io non l'ho guardato x factor! Corro su youtube!
Il post offre parecchi elementi di riflessione, devo pensarci... l'unica riflessione che mi viene di getto è antipatica (forse perchè colpisce pensieri che anch'io condivido): ma possibile che ogni volta che vediamo un omosessuale in tv sentiamo il bisogno di farlo corrispondere all'immagine che vogliamo dare del mondo lgbt? Al di là delle problematiche di identità di genere di qusto ragazzo, se fosse semplicemente stato un gay effemminato? Anche a me infastidisce che si pensi che tutte le lesbiche siano camioniste e i gay abbiano la vocetta e le mossettine... però noi siamo i primi a sostenere che non c'è un modo giusto e uno sbagliato di vivere la propria sessualità.
E' vero che abbiamo il diritto di protestare se viene mostrata un'immagine parziale e stereotipata di noi... però a qualcuno corrisponde, quell'immagine.

Etwas ha detto...

@ the ant:
non so, io no sto seguendo x factor, ma dagli spezzoni che ho visto non ho elementi sufficienti per dire che la ragazza non sia etero... a aprte lo show con la bandiera arobaleno e la faccia appuntinta della ragazza...
@ Federica
nessuna condanna nei confronti di Maicol, che giustamente vive la sua omosessualità nella maniera che meglio crede. é il meccanismo del programma tende a creare personaggi "iconografici," per cui se entra un gay, tutti i gay d'italia automaticamente saranno così. la lesbica o supposta tale dell'anno passato, l'orfano, il palestrato...
ovvio che non ci metton dentro il ragazzetto gay che studia in statale e "milita". non frega una cippa lippa a nessuno

Geco(l'amica della rana) ha detto...

@ Federica: ci ho pensato in effetti che non dovrebbe fregarmene niente della rappresentanza credibile in un programma spazzatura..ma è colpa degli autori, provocano, perchè non hanno presentato i nuovi concorrenti dicendo " beh quest'anno c'è tizio che ha questo carattere, fa questo mestiere e ha questi hobbies, poi tizia che ha invece quest'altra personalità, ama i viaggi e il suo gatto palla di neve". No, hanno detto quest'anno c'è "il gay", venite gente a guardare com'è fatto un gay, noi ce l'abbiamo,pubblico, potete finalmente osservare le abitudini di un gay 24h su 24!
Questo, a questo punto, ci tira in ballo, secondo me.

Geco(l'amica della rana) ha detto...

etwas abbiamo risposto nello stesso momento, ma tu scrivi in italiano..

Etwas ha detto...

hahaha scemetta! pure il tuo era in italiano :)

Geco(l'amica della rana) ha detto...

@ the ant
quest'anno sto poco a casa la sera e non sto riuscendo a seguire X Factor tranne qualche finale di puntata quando rientro dalla palestra. ho guardato su you tube la performance di Sofia che dicevi, con tanto di dichiarazioni preliminari! ( http://www.youtube.com/watch?v=NSGMtr8NulM ) e in effetti...la bandiera è la nostra, anche se poi ci hanno scritto "Pace" sopra..la frase di Papa Wojtyla sull'amore ovunque si trovi, dopo la scritta luminosa "ama e fa ciò che vuoi".. l'intento di tommassini è inequivocabile, bisogna capire quanto i cantanti possano mettere bocca sulla scelta delle coreografie..l'unico indizio su Sofia sono le dichiarazioni sulla profondità del testo durante le prove! :)

Geco(l'amica della rana) ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=XYCM12m3qo0
ecco qua, l'hanno proprio detto chiaro chiaro che l'esibizione è stata pensata così per renderla PIù SUA!