domenica 26 aprile 2009

You just haven't earned it yet, baby


Dal momento che non vi ho sentito esultare a dovere alla notizia che Morrissey (il signorino qua sopra, per intenderci) suonerà a Roma il 31 di Luglio, mi è venuto il dubbio (ora, ditemi che non è così, per favore) che non sappiate chi sia Steven Patrick Morrissey.
Non avete mai ascoltato gli Smiths? Non è possibile.
Non potrei mai spiegarvi in poche righe quello che provo io per lui, vi basti sapere che sono sinceramente convinta che dalle sue parole traspaia la Verità, dal momento che ha l'incredibile abitudine ad avere sempre la cosa giusta da dire, al momento giusto.
Giusto per darvi un assaggio:

Hand in glove
The sun shines out of our behinds
No, it's not like any other love
This one is different - because it's us
Hand in glove
We can go wherever we please
And everything depends upon
How near you stand to me
And if the people stare
Then the people stare
Oh, I really don't know and I really don't care
Kiss My Shades
Hand in glove
The Good People laugh
Yes, we may be hidden by rags
But we've something they'll never have
Hand in glove
The sun shines out of our behinds
Yes, we may be hidden by rags
But we've something they'll never have
And if the people stare
Then the people stare
Oh, I really don't know and I really don't care
Kiss My Shades ... oh ...
So, hand in glove I stake my claim
I'll fight to the last breath
If they dare touch a hair on your head
I'll fight to the last breath
For the Good Life is out there somewhere
So stay on my arm, you little charmer
But I know my luck too well
Yes, I know my luck too well
And I'll probably never see you again
I'll probably never see you again
I'll probably never see you again
Oh ...
Ma dovreste sentire anche The boy with the thorn in his side, How soon is now, Still ill, Please please please let me get what I want, Pretty girls make graves, I want the one I can't have, Meat is murder, I know it's over, Vicar in a tutu, There's a light that never goes out, Is it really so strange, You just haven't earned it yet baby, Ask, Stop me if you heard this one before, Last night I dreamt that somebody loves me, I won't share you, The youngest was the most loved, To me you are a work of art, America is not the way, Irish blood, english heart, I have forgiven Jesus, How could anybody possibly now how I feel, Let me kiss you, All the lazy dykes, Certain people I know, We hate it when our friends become successfull.
Per lo meno. 

4 commenti:

The Ant ha detto...

Ogni volta che leggo di te e Morrissey, silenziosamente, ti ringrazio.
Perché mi fai ricordare una cosa che non ricordavo più.
Non ricordavo più DA CHI avevo ricevuto la cassetta (!!!) con su pezzi incredibili (i soli che mi ricordo sono The boy with the thorn..., Meat is murder, Frankly Mr.Shankly, Bigmouth...
Ebbene era una lei compagna di liceo che ne sapeva di musica assai più di me. E di cui ero (in maniera niente affatto consapevole) molto innamorata. Anzi no: ne ero semplicemente ATTRATTA. Oggi solo capisco QUANTO.
Unico problema: come è possibile tutto ciò se io ho preso la maturità nel 1984? Ho controllato... molti dei pezzi degli Smiths che ho citato su sono successivi al 1985... :o(
Help...!

the_frog ha detto...

Non saprei dirti, gli Smiths hanno fatto uscire qualcosa prima del 1984, singoli, qualche raccolta, ma immagino che tu abbia controllato anche quelle...
Non è che con la compagna di liceo sei rimasta in contatto anche dopo la maturità? ;)

Anonimo ha detto...

Salve! Volevo fare un ringraziamento generale!!!
in quest'epoca di tinte fosche e di darkettoni rampanti che degli anni 80 preferiscono ricordare solo i Cure di Robert Smith, fa piacere vedere elogi agli Smiths e al loro impeccabile stile(come direbbe Enrico Brizzi).
Quindi grazie mille e continuate così! ciao :)

etwas ha detto...

infatti! anche perchè ricordare solo i Cure, è veramente riduttivo. Smiths a parte, Sex Gang Children, Alien Sex Fiend.. la lista è infinta.
grazie a te per il commento :)