giovedì 18 giugno 2009

Il caldo miete vittime


Fonte:queerblog

Ora, io non so come catalogarla, questa. Perchè era meglio tacere non basta, questa trascende era meglio tacere. Va oltre, ma di molto. Moltissimo. C'è da chiedergli, ma aveva bevuto? Colpo di sole? Poco sonno dovuto al troppo caldo? Stress? Problemi in famiglia? Bieco servilismo?
Che diavolo aveva in mente, La Russa, quando ha detto che Berlusconi è più discriminato dei gay? Cosa, per dio, COOOOOOSA?
E questa fa il paio con la dichiarazione odierna della cei spagnola, che ha definito il governo Zapatero fonte avvelenata d'immoralità ed ingiustizia. (che paroloni! che retorica! che immagini ridondanti!)
Io, in quanto vittima del caldo, me ne torno ai miei ghiaccioli ed ai miei appunti, conscia che, se sparo stronzate, non ricopro una carica pubblica e nessuno può sentirmi, vasi di gerani a parte. Io vi querelo, gerani!

2 commenti:

Geco(l'amica della rana) ha detto...

ahahahah! io non ho pronunciato quelle parole, gerani! cosa scrive lei, geranio! guardi che le riunioni del CDA dei gerani si tengono a casa mia

Federica/p.a. ha detto...

Ma sopratutto, etwas, niente feste di compleanno a casa di gerani minorenni, eh?