mercoledì 2 marzo 2011

Money, success, fame, glamour


La canzone e da il titolo al post è questa qui, la foto invece è presa da qui

Negli ultimi mesi Elle ha preso una deriva femminista (facciamola molto molto breve ed accontentiamoci di questa ampissima, vaghissima, efficacissima definizione di femminismo) che mi fa amare il giornale ancora di più. SorElle d'Italia va avanti da un po' di mesi ormai, e mi fornisce sempre articoli interessanti (intervista a Susanna Camusso a pagina 30o e poi Eva Gabrielsson a pagina 302? Adovo!)
Nel mese di febbraio l'articolo Siamo davvero più libere? La libertà, secondo la filosofa Hannah Arendt, va rimessa al mondo ogni giorno. E' così? intervistava una serie di intellettuali autrici di libri sulla condizione femminile, le donne in Italia e via dicendo. Fra le donne interpellate c'era anche Antonella Montano, autrice di mogli, amanti, madri, lesbiche che ha risposto così

Contiamo meno perchè siamo più povere.
Le coppie eterosessuali sposate anche solo da due minuti hanno più garanzie rispetto a una coppia lesbica o gay che convive da 20 anni. Anche se si tratta di mera apparenza.Il matrimonio è un contratto che garantisce più stabilità soprattutto per i figli. La libertà in una coppia - e quindi di una donna - dipende molto dalle risorse finanziarie. La nostra società è strutturata in modo tale che è il potere economico a contare veramente; più noi donne siamo indipendenti economicamente più la relazione viene vissuta in modo paritario. Tuttavia nel mondo solo l'uno per cento delle proprietà mondiali appartiene alle donne, e già solo per questo godiamo di meno potere e libertà.

Money, success, fame, glamour: for we are living in the age of the thing

2 commenti:

Geco(l'amica della rana) ha detto...

Questo è il femminismo che mi piace! brava compagna! ;)

usadifranci ha detto...

femminismo!!
realismo^^