giovedì 18 febbraio 2010

Lez cook: asparagi e uova



Questa ricetta non ha nulla a che fare col nutrirsi, le calorie, il riempirsi la pancia: questa ricetta a che fare solo con la lussuria. Questa ricetta è la, ricetta. La ricetta che preparate quando, dopo appuntamenti e zuppe, ve la volete portare a letto.

un mazzetto di asparagi (quanto pesassero non ne ho davvero idea)
2 uova
burro, tanto burro
sale
pepe nero (di quello in grani con annesso macinapepe)

Questa era la terza volta in tutta la vita che cucinavo degli asparagi, li scoperti solo l'anno scorso quando ormai la loro stagione era finita, e con grande grandissimo rammarico ho scoperto anche quanto siano cari (difatti questi che li hanno regalati). Insomma, non sono un'esperta di asparagi, ma questa ricetta è facilissima da fare e dio, credo non esista nulla di più buono al mondo.
Allora, la prima cosa da fare è dare una lavatina agli asparagi, e togliergli la parte finale del gambo, quella dura e più chiara. Ci sono due modi per farli cuocere: o li lasciate sbollentare in acqua salata per una decina di minuti, o per una decina di minuti li fate cuocere al vapore.Quando sono diventati teneri e di un bel verde brillante (la vaporiera li rende di un bel verde brillante, una gioia per gli occhi) li scolate e li mettete da parte. Poi si passa alle uova: bisogna separare i tuorli dagli albumi, e quindi buttare il grosso pezzo di burro in padella, far sciogliere il grosso pezzo di burro, versare nella padella gli asparagi, ungerli ben ben, versare nella padella bella imburrata gli albumi, farli rapprendere un pochino,versare nella padella i tuorli, farli rapprendere pochissssssimo. Salare, tanto. Pepare, poco. Versare in un piatto e mettere in tavola.

Noi abbiamo messo il tutto su un solo piatto, e li abbiam allegramente mangiati con le mani. Asparago nella mano destra, sale nella mano sinistra. Birra per accompagnare il tutto (non so quanto sia ortodosso ma la weiss ci stava proprio bene.), poi un budino al cioccolato. Insomma, gli asparagi sono il piatto forte e l'unico piatto in tavola. Giusto un po' di pane per spezzare e raccogliere il sughetto dal piatto.
Finita questa luculliana cena, si aprono dinnanzi a voi due scenari: scenario numero uno ebbre di grassi insaturi, alcolici e burro vi gettate una sopra l'altra,e degnamente concludete la cena più buona del mondo. Scenario numero due, ebbre di grassi insaturi alcolici e burro vi addormentate placidamente l'una nella braccia dell'altra alle 23.30
Noi però avevamo fatto le sei, la notte precedente. Non incorrete nel nostro errore e dormite, il pomeriggio! Sarete in splendida forma e senza occhiaie, pronte ad affrontare l'imprevedibile.

2 commenti:

Barbara ha detto...

Mmh... veramente? Dici che è così buona? Uova e asparagi sulla carta non mi ispira. Mi devo fidare ciecamente?? ;)

Etwas ha detto...

so che sulla carta non sembra nulla di che, ma ti assicuro, è buonissssimo! pura lussuria.