martedì 4 maggio 2010

A must have


Karen Walker, sciura molto à la page, sfoggia l'accessorio must have di questa stagione: l'amico gay.

Sebbene l'accessorio must have di questa stagione in realtà sia Il Carletto, certe invereconde, ostinate donnicciole continuano a sfoggiare l'amico gay. Esatto, sfoggiare. Non la volete, voi, una mano, una saggio e caro consiglio quando dovete drestreggiarvi fra ben tre diversi tipi di orride imitazioni vuitton? Un paio di urletti isterici nelle orecchie, un caro orsacchiotto asessuato da abbracciare quando vi si rompe la piastra?
Franca Sozzani insegna: compratevi un gay (più checca possibile, ovviamente).
Le fag hag insegnano: compratevi un gay.
Numerosi telefilm, insegnano: vi serve, un gay.
Immaginatevi il mio fashionista disappunto quando stamane, nel leggere un'intervista a Julianne Moore, ho trovato questa dichiarazione:

E sempre quest'anno c'è stato a single man, doveinterpreta la migliore amica di un gay, cosa che è anche nella vita perchè, per esempio è da sempre legatissima al regista e stilista Tom Ford. Si è mai chiesta com'è che a noi donne capita di avere tanti amici gay?
Perchè sono relazioni che arricchiscono molto e non tolgono nulla. L'amico gay ti fa capire cose della psiche maschile ma, allo stesso tempo, con lui non esiste quel tipo di tensione che c'è inevitabilmente con un amico eterosessuale, e comunque può minare il rapporto, o comunque modificarlo. In molti casi, credo che la donna amica di un gay pensi anche "se non fosse gay mi potrei innamorare di lui", cioè si proietta in una sorta di relazione ideale. Ma è un paradosso, ovviamente. Perchè se l'amico non fosse gay non sarebbe com'è, quindi non ci andresti d'accordo così tanto da innamorartene.

Così passè! Dove sono i riferimenti alla moda, allo shopping, ai consigli di bellezza, alle serate in discoteche gay?
Julianne Moore, potrai anche essere la testimonial di Bulgari, ma a me non mi freghi: sei fuori moda!

7 commenti:

Barbara ha detto...

ho aspettato un po' a commentare perché non voglio essere banale, ma visto che non ha ancora commentato nessuno vado:

questo post è fantastico.

Geco(l'amica della rana) ha detto...

concordo!
e anche il pezzo sul carletto merita!

claudia ha detto...

sei un genio!lo pensavo da tanto ma dopo questo merita di essere messo nero su bianco!!

Etwas ha detto...

grazie grazie grazie grazie!
soprattutto in questi periodi di pochi commenti mi da ancora più piacere : )

Etwas ha detto...

wa bene, wolewo dire mi fa e non mi da ancora più piacere ma tant'è.

The Ant ha detto...

Etwas, lapsus del 'da' al posto del 'fa' oppure no... sei e resti quello che pure più su ti dicevano: geniale. Altroché.
E i pochi commenti MIEI - lo sai, lo sapete - NON stanno a significare una lontananza, la mia pigrizia non diminuisce di un centigrammo l'affezione che mi lega a questo vostro blog. Che è un must read per me e per moltissime altre (altri?).
Salutoni.

Antonella 'The Ant'

Etwas ha detto...

no, è che ho preso wagonate di pioggia oggi e sono troppo pigra per cercare gli occhiali, quindi in pratica non wedo la tastiera.
the ant, che bello sentirti!