mercoledì 14 aprile 2010

Era meglio tacere



Cardinal Bertone:

"Molti sociologi, molti psichiatri hanno dimostrato che non c'è relazione tra celibato e pedofilia - ha dichiarato il segretario di Stato - e invece molti altri hanno dimostrato, me lo hanno detto recentemente, che c'è una relazione tra omosessualità e pedofilia".

Stronzo

12 commenti:

Gaia ha detto...

Yep.

Ma che ci aspettavamo, d'altro canto?

Anonimo ha detto...

La sintesi giornalistica riporta il discorso dello stronzo in questione ripulito dalle frasi che contano. Vi consiglio di cercare il video dove parla in spagnolo, con quel tono da serietà e preoccupazione che normalmente si ha prima di una guerra nucleare.

Le frasi che contano sono due. Entrambe, a livello di semiotica, significazione e pippe derivanti da Barthes, sono sconcertanti.

Quando ha parlato dei non meglio identificati "antropologi" e dei non meglio identificati "scienziati" che avrebbero "scoperto" la correlazione tra omosessualità e pedofilia, ha usato la frase «Mi hanno detto», mettendosi una mano sul cuore, come in un atto di giuramento. La cosa passa inosservata, come se non avesse peso. Ma sta dicendo una cosa di una gravità inaudita, ammettendo di non aver letto nulla dei suddetti studi, di non aver verificato la fonte dell'informazione. Sta facendo accuse, con una eco mondiale, basandosi sul sentito dire. Gli basta sapere che esistano studi scientifici, pseudoscientifici o similscientifici, per poter sottindere l'ennesimo attacco al mondo omosessuale, con il solito uso strumentale che la Chiesa fa non della Scienza, ma della parola Scienza e di come viene concepita questa parola dalle masse (Voyager, su Rai2, con i suoi alieni e la fine del mondo, è "documentaristico"; Focus è "divulgazione" "scientifica"). In tutto questo, inoltre, c'è quel gesto, quella mano sul cuore, quell'atto di similgiuramento, come a voler dire "me l'hanno detto, potete fidarvi, non dovete nemmeno andare a cercare dove ho sentito questa stronzata che sto dicendo, ve la sto dicendo io, sono un cardinale, credetemi".

L'altra frase degna di nota sarebbe molto pesante di suo, ma viste le basi inconsistenti (il sentito dire) su cui si è incentrato il suo discorso, assume un valore quasi grottesco. Lo stronzo in questione, a conclusione del suo discorso, con il tono di un'ammissione che sembra quasi non voler fare, ha detto: «Es la verdad». È la verità.

Dato questo tipo di verità, lo stronzo in questione, demolisce con due minuti d'intervista, se ce ne fosse bisogno, qualunque tipo di considerazione si possa avere nei confronti della Chiesa a livello filosofico e dialettico. Es la verdad, perché mi sto mettendo una mano sul cuore e sono un cardinale.

*

Io, ve lo posso giurare su una madonnina che mia nonna mi ha portato da Lourdes, conosco degli antropologi e degli scienziati che hanno fatto degli studi scientifici di grande importanza che dimostrano in maniera inconfutabile la stretta correlazione tra alti prelati e teste di cazzo.
Esta es la verdad.

A. de' S.

Michela ha detto...

il solito scaricabarile

ti pareva?!di chi era la colpa sennò...

sara ha detto...

aspettavo con ansia questo post!no parole!!! che mondo di merda

the_frog ha detto...

Altro che senza parole, piena di insulti pronti ad uscire

Barbara ha detto...

Anonimo A. de' S. è ufficialmente *l* mi* nuov* best friend. Farò presto (appena i 4 lavori me lo permettono) un post in cui accosto la fantastica performance del cardinale a quella di esemplari umani che si aggirano nei piani alti (talvolta altissimi) dei Ministeri della Repubblica Italiana. Con la differenza che questi ultimi mi parlano in diretta, davanti a me.

Immaginate di dover lavorare con tizi simili al Cardinal Bertone! (Questi ovviamente sono i contratti italiani vecchi che mi sto tirando alla fine, non quelli nuovi internazionali, pieni di gente, che con tutti i loro difetti, certe cose non si sogna di permettersele).

Etwas ha detto...

i divertenti libri sugli abusi sussuali nella chiesa che mi son letta la scorsa estate (che ci posso fare, sono noiosa) mi dicono che è vero, non c'è una direttissima correlazione fra celibato e pedofilia. non è che a non far sesso per mesi, anni, si finisce a desiderare bambini. no, il problema è più ampio ed articolato, deriva anche dall'educazione alla sessualità disorta e castrante che gli viene impartita in seminario. e poi, certo, il celibato bene non gli fa.
e a differenza di quello che pensi tu, mentecatto, esser gay non è una malattia. non è che una mattina mi sveglio e vado a farmi un giretto all'asilo,solo perchè la mia malattia ha acquisito una skills nuova. mentecatto.

Etwas ha detto...

e poi, da quando credono alla scienza? fosse per loro i libri darwin sarebbero da mettere all'indice. mentecatti!

Barbara ha detto...

Per me il problema è ancora più ampio, ed è tutta la religione cattolica che è un abuso della vita e del genere umano, attraverso il freno potentissimo che mette allo sviluppo socio-economico e a qualsiasi progresso scientifico e culturale. Se abuso di tutta l'umanità sfruttando la loro ignoranza e la loro paura, perché non abusare sessualmente dei bambini? Mi sembra una conseguenza quasi naturale. Non posso abusare dell'umanità e poi avere rapporti con adulti consenzienti, è una contraddizione. Quindi sono coerente e, come tratto il resto dell'umanità a parole, così tratto i bambini coi fatti.

Il matrimonio dei sacerdoti non è compatibile con la Chiesa Cattolica e non lo sarà mai, perché si basa presumibilmente su un rapporto paritario, o comunque più paritario della pedofilia, il che è in contrasto con la missione principale del clero, che è quella di sfruttare l'umanità, mantenendola debole e prevenendone l'emancipazione.

Barbara ha detto...

Quindi, in sintesi, con una mano sul cervello e una sui libri (simbolo di fonti storico-sociologico scientificamente riconosciute), vi "giuro" che c'è una correlazione tra cattolicesimo e pedofilia. In cui il clero vaticano abusa e l'umanità subisce.

the_frog ha detto...

Mio caro A. de' S., ci sei mancato. Perché non commenti più spesso? Fa comunque piacere sapere che continui a leggerci (se mai riuscirò a tornare a cagliari, ti darò un bacio anche per questo)

Laura ha detto...

http://etendard.blogspot.com/?expref=next-blog

leggete qui. a pochi "metri" virtualmente parlando (avete mai utilizzato il tastino BLOG SUCCESSIVO in alto a qst pagnina?) c'è chi pubblica certe parole.
"Il Card. Bertone, su pedofilia e omosessualità, ha ragione da vendere".

Mi viene il vomito.