lunedì 17 agosto 2009

Era meglio tacere


fonte: tv blog

Che bello, eh? Come primo post ritorno dalle vacanze (ove, a dire il vero, siamo ancora, ma l'apatia ci sta così corrodendo che cerchiamo, faticosamente, di riprendere un minimo di routine), un era meglio tacere.
Luca Zaia, ministro dell'agricoltura e simpatico leghista:

La Rai deve essere un canale per promuovere i valori della famiglia, non per veicolare la cultura gay o le unioni gay. Anzi sarebbe bene che le associazioni gay invece di mandare talvolta in televisione personaggi macchiette, si decidessero a rendere visibili personaggi meno appariscenti. In ogni caso la Rai non deve dare priorità al mondo omosessuale e alle sue istanze, bensì seguire le indicazioni del governo e promuovere la famiglia e i valori familiari attraverso i suoi programmi. Questo senza discriminazioni perchè la tv deve dare spazio a tutti ma la priorità della Rai deve essere promuovere la famiglia.

Te capì culatun? Turnatene a cà tua!

4 commenti:

ju ha detto...

ué,tal sé o no che i lumbard gà i cujun...e devan difendei
Ahahah
Questa estate la lega mi fa fare grandi risate
No,aspetta,me le fa fare sempre...
Buona continuazione di holiday,let me know quando siete qui :)

etwas ha detto...

io torno venerdì, silvia martedì prossimo. ma quando parti per londra?

ju ha detto...

domenica,e torno giovedi,mi pare
Mmh,si si dovrebbero essere queste le date

Barbara ha detto...

Non finisce mai di stupirmi come riescano sempre a vedere "mondo gay" e "famiglia" come due entità separate e inconciliabili. Ma se uno chiede il diritto di formare una famiglia, non vuol dire che ha il valore della famiglia??? Boh...