lunedì 3 ottobre 2011

Be cautious how you act


Credo che ormai lo si sia letto davvero ovunque, ma per chi fosse abbastanza impegnato o naive da esserselo perso, riassumo la questione in poche righe:
Leisha Haley, aka Alice Pieszecki, si trovava su un aereo della Southwest Airlines con la sua compagna, quando, per un (dice lei) modesto bacio o per un (dicono loro) comportamento esagerato, le è stato chiesto di smettere in quanto si trattava di una "compagnia per famiglie". Essendosi risentite e avendo alzato la voce, a lei e alla compagna è stato quindi chiesto di lasciare l'aereo.
E' sempre difficile trovare la ragione in dispute del genere, dando per assodato questo io ho scelto del tutto arbitrariamente di credere a Leisha Haley. Perché mi sta simpatica a pelle, perché mi piace la sua musica, perché è un militante per i diritti degli omosessuali da tanti anni, e di solito comportamenti del genere non sono propri di queste persone.
Ma ammettendo anche che non si trattasse di un piccolo, casto bacio sulle labbra come hanno dichiarato lei e Camila Grey, ma di qualcosa di un po' più appassionato (senza arrivare necessariamente ad un film porno), mi chiedo: sarebbe stato giustificato?
Non voglio prendere la direzione di molti blog gay che ho letto, ovvero se una richiesta del genere sarebbe stata fatta ad una coppia etero (sappiamo per certo di no), e chiedo allora: qualche effusione è causa di grande fastidio su un aereo?
Fatto 1: le poltrone in un aereo non sono disposte in modo circolare, in modo che tutti si possano vedere in faccia, ma giustamente in fila, motivo per cui il bacio sarà stato visibile si e no soltanto a chi sedeva loro accanto.
Fatto 2: Un bacio è silenzioso, non attira su di se l'attenzione e non è avvertibile a distanza come, esempio del tutto casuale, il pianto di un bambino.
Fatto 3: Ammettendo che non sia stato soltanto un bacio, e ammettendo per assurdo che questo abbia valenza diversa rispetto ad un bacio fra marito e moglie (o anche fra una coppia eterossessuale), se si volesse davvero proteggere i passeggeri dai messaggi "non familiari" importanza ben maggiore avrebbe zittire gli adolescenti che raccontano ad alta voce (e quindi sono udibili a distanza) delle loro conquiste, di come hanno ingannato i genitori riuscendo a star fuori tutta la notte, di tutti i dettagli piccanti.
Esempi casuali, ma non troppo.
Personalmente ho viaggiato davvero tanto in aereo. Nascere su un'isola vuol dire superare la paura di volare ad un'età precoce e trovarsi ad affermare, teenager, di aver preso più aerei che pullman. Ho visto tante scene che hanno disturbato il mio gusto estetico e il mio gusto morale, e ancora più alto è il numero di quelle che hanno disturbato il mio sonno (valore che sarebbe si da difendere su un aereo), e fatico a comprendere come un bacio (o qualche effusione) possano aver causato tanto disagio da richiedere l'intervento del personale di bordo.
Tutto questo per dire che il ragionamento è fallace anche accettando per assurdo che un bacio tra due donne abbia diverso valore di uno fra un uomo e una donna, e non è ovviamente così.

E ora che abbiamo discusso delle questioni serie, possiamo essere superficiali e chiedere, come rimbalzato ovunque da tumblr:

Wait, what? They're dating now?

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Wait, what? They're dating now? ahahah la prima cosa che ho pensato anch'io!

Etwas ha detto...

sottoscrivo! all'inizio sembrava che con lei sull'aereo ci fosse l'ex fidanzata, ma quando è venuto fuori il nome di Camila Grey ho pensato
1 Wait, what? They're dating now?
2 e due noo, se dovessero lasciare addio uh huh her!

the_frog ha detto...

vabbè ormai non si lasceranno anche solo per dimostrare che il loro era vero ammore e valore familiare!

Mary ha detto...

Oddio, anche io ho pensato subito al punto 2 di Etwas. Speriamo che durino, non possono lasciarci senza Uh huh!

Comunque io credo siano state allontanate non per il bacio ma per il litigio che ne è seguito, no? Anche io mi sarei incazzata se mi avessero chiesto di "smetterla". Ma tanto tanto, mi sarei incazzata.

Etwas ha detto...

purtroppo il mondo della musica è pieno di gruppi che hanno fatto "puff!" dopo la rottura della coppia. a me vengono in mente, su tutti, le dresden dolls, poi ci sarebbero anche i white stripes anche se la questione coppia/non coppia non mi è mai stata molto chiara, però capisco che se la tua controparte è Camila Grey non è che puoi tanto stare con le mani in tasca