lunedì 16 maggio 2011

Tanti attori, un solo palco


Oggi è un giorno da infarto. C'è chi ha passato tutta la giornata con le cuffie sulle orecchie e la radio che raccontava seggio per seggio, e chi è uscito, cercando di non pensarci e finendo inevitabilmente per guardare Milano e chiedersi quanto possa diventare più bella ancora, col giusto risultato. Ancora non ci è dato sapere, ma in qualunque modo finisca oggi, domani ritagliatevi il tempo per venire qui:

Casa della cultura, martedì 17 maggio, ore 21.
Serata a teatro organizzata dai collettivi studenteschi di Milano (BESt, Kob, Gaystatale, Tabù), con letture e dibattiti sul tema giovani e omofobia. Partecipano Eva Cantarella, docente di Diritto Greco presso l'Università degli Studi di Milano, e Elio De Capitani, attore e regista della compagnia teatrale dell'Elfo.

2 commenti:

Geco(l'amica della rana) ha detto...

io ho due patrie in ballo, sto per morire..

Parole_alate ha detto...

"Poi, finalmente, ad un tratto, Merry sentì un mutamento inequivocabile. Il vento soffiava sul suo viso! La luce cominciava ad apparire. Lontano, lontano a sud si vedevano vaghe forme di nubi, remote e grigie, andare alla deriva: al di là sorgeva il mattino." Tolkien, Il signore degli anelli.

(Perchè, ballottaggio o meno, godiamoci la felicità di oggi...)