venerdì 27 maggio 2011

The night watch


Foto presa qui.

Il nostro Mix è iniziato ieri, con un giorno di ritardo per colpa mia e delle mie trasferte, con The night watch, ennesimo lungometraggio a tematica lesbica prodotto dalla Bbc. Come già Tipping the velvet, Fingersmith e Affinity, il film si basa su un romanzo di Sarah Waters (donna che non si può ringraziare abbastanza), ma a differenza dei precedenti non è ambientato nell'ottocento. La storia, infatti, si svolge nella Londra scossa dalla seconda guerra mondiale e nell'immediato dopoguerra, delineando, con una trama che procede per salti nel passato, la vita di cinque donne e tre uomini.
Piacevole ma non emozionante, il film non rende del tutto onore ad un romanzo decisamente più coinvolgente e con mille sfaccettature, frutto di una Waters che ancora una volta sa delineare con incredibile vividezza un periodo storico e i moti dell'animo umano.
Ne consigliamo comunque la visione, magari a distanza di qualche tempo dalla lettura del romanzo (stampato in Italia col titolo Turno di notte, dalla casa editrice Ponte alle Grazie), così da evitare di saltare sulla sedia ad ogni piccolo cambiamento, come ha fatto di recente Geco per Fingersmith.

1 commento:

Geco(l'amica della rana) ha detto...

Geco per Fingersmith ha proprio smadonnato...