mercoledì 2 dicembre 2009

Le bisessuali sono delle dannate untrici

Premessa fondamentale: il titolo non va preso sul serio, che nessuna bisessuale si offenda! E' solo una battuta venuta fuori a proposito del contagio dell'Hiv tra le lesbiche, viste le statistiche in aumento sulle donne contagiate da partners maschili. E' servita a scaldarci per qualche minuto ieri al banchetto di Arc per la Giornata Mondiale contro l'Aids.
Come da premessa, ieri 1° dicembre, con la ormai famosa associazione lgbt cagliaritana Arc, sotto l'ormai famoso Bastione, si è fatto il banchetto informativo per la lotta all'Aids in occasione del World Aids Day. Dietro il banchetto nonché sotto la pioggia a volantinare il materiale informativo, un nutrito numero di volontari surgelati. Sul banchetto, brochures pensate da talenti della comunicazione e della grafica, cestini ricolmi di fiocchetti rossi con spilla confezionati a mano dall'autrice del titolo e da un instancabile consociato, leccalecca a forma di cuore a ricordare che il sesso non è solo causa di malanni, profilattici, e con grande stupore di tutti persino lei, la Mina Mazzini degli strumenti di prevenzione delle M.T.S., il dental dam.
Perché per quanto i dati sul contagio tra lesbiche siano infinitesimali rispetto a quelli sul contagio nei rapporti eterosessuali e omosessuali maschili, il rischio non è accettabile e le precauzioni esistono anche per noi. Nello specifico, in un fashionissimo colore viola e al leggero aroma di frutta. Un consiglio: se volete leccarlo per verificare il sapore (o per i motivi a cui state pensando voi e da cui io mi dissocio) prima sciacquate via il talco..o vi resterà sulla lingua mooolto a lungo.
Se siete a Cagliari e ne volete qualcuno in omaggio, ci trovate stasera al Rainbow Cafè di via Rossini a partire dalle 21,30.

2 commenti:

indyeuge ha detto...

Ma perché "Mina Mazzini"?!

Geco(l'amica della rana) ha detto...

perchè tutti sanno che esiste, ma nessuno la vede in giro