martedì 7 giugno 2011

Syria, It’s Scarier

Amina, la blogger lesbica siriana di cui avevamo parlato in questa occasione, è stata rapita dalla polizia ieri notte. Qui potete sentire la trasmissione odierna di Alaska sull'argomento.
Che tristezza, cazzo. Che tristezza.

In questo link potete trovare tutte le istruzioni per "fare pressione" sull'ambasciata siriana e chiedere il rilascio di Amina.


Aggiornamento dei giorni successivi: come ormai saprete tutti, Amina non esiste. Ne parliamo dopo. Il "che tristezza, cazzo, che tristezza" resta, ovviamente.

Allora, update sulla faccenda Amina, 14 giugno:
la notizia del rapimento è stata postata su "A gay girl in Damascus" lunedì sei, in seguito alla trasmissione di Alaska di martedì sette abbiam scritto il post qui sopra, già mercoldì otto, come riportato sempre da Alaska, erano inziati i dubbi sull'identità di Amina, dubbi via via sempre più solidi, come riportato da Alaska del dieci giugno. Poi, il 13 giugno, quando ormai tutti gli altarini erano belli che saltati, la conferma direttamente da "a gay girl in Damascus": Amina non esiste, esiste però Tom MacMaster.
E' un po' come quando dici ai bambini che non esiste babbo Natale: era una bella storia in cui credere, ma la realtà è che i doni sotto l'albero te li mettono mamma e papà.
Tutto quello che c'era da dire in merito l'ha detto Marina Petrillo nella puntata odierna di Alaska, (la potete sentire qui), e io lascio la parola a lei che, sicuramente, lo sa spiegare meglio di me. (anche Autostraddle ne ha scritto in maniera esustiva, qui il post)

12 commenti:

Lindisfarne ha detto...

Senza parole davvero... speriamo bene.

the_frog ha detto...

Trovare il trafiletto sul Leggo, oggi, mi ha fatto quasi piangere.

Etwas ha detto...

la puntata di oggi di Alaska ha spiegato un po' di cose

http://mir.it/servizi/radiopopolare/blogs/alaska/?p=4753

ma in sostanza nulla di nuovo

Parole_alate ha detto...

L'avevo sentito. Senza parole.

Anonimo ha detto...

Sia oggi che ieri hanno pubblicato un bell'articolo su Repubblica.
La notizia sta facendo il giro del mondo. Si stima che siano 10.000 le persone sequestrate perchè contrarie al regime. Speriamo che stia bene, che sia salva e che venga liberata il più presto.
Kate&Katchoo

Anonimo ha detto...

Sia oggi che ieri hanno pubblicato un bell'articolo su Repubblica.
La notizia sta facendo il giro del mondo. Si stima che siano 10.000 le persone sequestrate perchè contriare al regime.
Speriamo che sia salva, che stia bene e che venga liberata il prima possibile.
Kate&Katchoo

Nina ha detto...

Avete sentito che ci sono seri dubbi sull'autenticità della cosa? http://www.ilpost.it/2011/06/09/chi-e-la-gay-girl-di-damasco/

cescocesto ha detto...

http://www.repubblica.it/esteri/2011/06/12/news/la_blogger_siriana_non_esiste_ha_fatto_tutto_un_americano-17604787/
Pare che Amina non esista, dice Repubblica di oggi.

ciccius ha detto...

Amina non esiste, ma avrebbe potuto esistere.
E' solo questo il punto.

ciccius

Etwas ha detto...

si,avevo sentito dei dubbi su amina prima di partire x roma,il link di alaska era incentrato proprio su quello.siamo ancora in viaggio e la possibilità di connettersi a internet é assai risicata,come rincasiamo mi leggo tutti i link

Lindisfarne ha detto...

questa credo sia la conferma definitiva: http://damascusgaygirl.blogspot.com/2011/06/apology-to-readers.html

Etwas ha detto...

ora che mi son letta tutti i link, sentito alaska di oggi e spiato il giornale del signore affianco a me in aereo, posso dire: che schifo.
nel pomeriggio aggiorno il post